Provincia di Cosenza - Portale- Home Page

Cosenza - La Provincia per voi

Vai al contenuto

Sei in: Home > vista documento

Responsabilità etica del volontariato: la tutela del territorio diventa una scelta di vita

INFO:

  • Provincia di Cosenza
    Piazza XV Marzo n.5
    87100 Cosenza
  • Centralino +39 0984 814.1
    Presidenza +39 0984 26800
  • info@provincia.cs.it

Consulta le sezioni dell'Ufficio Stampa

Contenuto Pricipale della Pagina

Home Page

Affari Istituzionali - Cosenza, 04/07/2017

Responsabilità etica del volontariato: la tutela del territorio diventa una scelta di vita

Nella Sala degli Specchi un Convegno del Club per l'Unesco e della Federiciana Università Popolare

Il Club per l’Unesco e la Federiciana Università Popolare hanno organizzato un Convegno sulla responsabilità etica del volontariato presso la Sala degli Specchi della Provincia di Cosenza, in data 30 Giugno 2017.

A far da sfondo al Convegno, oltre alla cittadinanza intervenuta, ci sono stati i volontari provenienti da varie associazioni, tra cui: Associazione dei Carabinieri, Soccorso Alpino, Lupi delle Serre di Mendicino, Madonna del Rosario di Mendicino, Club Alpino Italiano, Guardia Ambientale d’Italia, Emergency International Corps e Corpi sanitari internazionali, Croce Rossa Garibaldina, Corpo Italiano di soccorso dell’Ordine di Malta.

Hanno partecipato, inoltre, le unità di soccorso della Polizia di Stato, la Protezione Civile Comunale e l’Unità Cinofila, in un clima di tolleranza e fiducia reciproca.

E' pervenuto messaggio di saluto e di condivisione da parte del Sottosegretario On. Dorina Bianchi.

I lavori sono stati coordinati da Matteo Spagnuolo, che ha introdotto la tematica concernente la responsabilità etica del volontariato in termini di contributo allo sviluppo sociale ed economico, effetto di una presenza partecipata e attiva della collettività.

A seguire i saluti istituzionali del Presidente della Provincia di Cosenza Francesco Iacucci, che ha ringraziato il Club per l’Unesco e la Federiciana Università Popolare per aver portato un messaggio di cooperazione e pace alla comunità; in seguito, Alessandra De Rosa  -Delegata Welfare e Presidente Commissione Cultura presso il Comune di Cosenza - ha manifestato grande interesse per l’iniziativa, cui nutre attaccamento umano e personale rispetto al servizio dei volontariato, ove il segno distintivo di ogni volontario risiede nella missione da portare a termine.

Successivamente Enrico Marchianò - Presidente Club Unesco Cosenza - ha fornito nozioni circa la tutela del territorio, spesso poco valorizzato e conosciuto, allo scopo di restituire dignità e sviluppo al patrimonio culturale e umano: la sicurezza del territorio viene prima di ogni cosa, poiché il mantenimento della pace è uno degli obiettivi dell’Unesco, che si fa garante della ricerca della verità e della conoscenza di civiltà diverse,in un’ottica globale.

Nino Sacco - Avvocato e Dirigente Federiciana Università Popolare - ha dato un apporto etico al volontariato attraverso un approccio di “ricerca di senso”, in relazione alla figura del volontario inserita nella società di massa: il volontario presta un servizio gratuito e senza fini di lucro, al fine di adoperarsi per il successo dei programmi sociali ed umani.

Salvatore Maria Mattia Giraldi - Presidente Federiciana Università Popolare - in accordo con gli interventi precedenti, ha rielaborato il concetto di “responsabilità etica del volontariato”, con l’intento di favorire la promozione sociale e di sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di una realtà variegata, quale quella del volontariato, manifestando forte interesse alla formazione del volontario all’interno delle associazioni. In particolare ha fortemente sostenuto la presenza della Federiciana nel volontariato, ribadendo la gratuità di alcuni corsi che saranno svolti a esclusivo servizio della cittadinanza, con il supporto di docenti e professionisti del settore.

A chiudere il convegno è stata Carla Stancati - Avvocato - che ha posto delle riflessioni sul ruolo del volontario e sulla responsabilità etica del volontario. Ha poi rivolto un invito a pensare al volontariato come componente fondamentale nei percorsi di trasformazione sociale, sia sotto l’aspetto motivazionale che in quello comportamentale, a favore del prossimo e di tutti coloro che si ritrovano in situazioni di difficoltà.

Non sono mancate esternazioni da parte del pubblico presente in sala, con interrogativi su alcuni aspetti salienti dell’associazionismo volontario, evidenziando l'assenza delle figure politiche preposte ed anche le criticità in seno al volontariato stesso, che spesso viene bistrattato e non considerato dalle istituzioni che lasciano soli gli uomini impegnati nel sociale e non considerano le loro difficoltà economiche nel dovere anche solo raggiungere i luoghi interessati da calamità, inseguendo invece appariscenti obiettivi quali nuove divise con acquisto obbligatorio a carico dei volontari.

Alla luce di un quadro completo e ben definito in materia di responsabilità etica del volontariato , ci si augura che le proposte programmatiche possano divenire esecutive ed attuabili nell’universo culturale e umano: un patrimonio da custodire e tutelare all’infinito.

Resoconto a cura di: Matteo Spagnuolo

ultimo aggiornamento:
04/07/2017 12:14 da Rita Benigno
questo articolo é stato letto: 757 volte

[Indietro]

©2008 Provincia di Cosenza - Piazza XV Marzo n.5 - 87100 Cosenza - (tel. 814.1) P.I.: 80003710789

Engineered by Echopress