Provincia di Cosenza - Portale- Home Page

Cosenza - La Provincia per voi

Vai al contenuto

Sei in: Home > Argomenti > Viabilità e Nuove Opere > vista documento

Taglio del nastro

INFO:

  • Provincia di Cosenza
    Piazza XV Marzo n.5
    87100 Cosenza
  • Centralino +39 0984 814.1
    Presidenza +39 0984 26800
  • info@provincia.cs.it

Consulta le sezioni dell'Ufficio Stampa

Contenuto Pricipale della Pagina

Argomenti

Viabilità e Nuove Opere - Cosenza, 11/11/2014

Il Presidente della Provincia Mario Occhiuto inaugura il nuovo tratto all'uscita autostradale di Tarsia a conclusione dei lavori avviati dall'Amministrazione precedente

"Proseguiremo con nuovo impulso le opere a miglioramento della viabilità pochè essa è fra i punti del nostro programma amministrativo a cui daremo priorità".

Inaugurazione

Il presidente della Provincia di Cosenza, Mario Occhiuto, ha inaugurato ieri mattina il tratto di strada della S.P. 241 che attraversa il territorio di Tarsia tra l’uscita della A3-Tarsia Sud e il bivio per S. Sofia d’Epiro.
“Consegniamo alla collettività un’arteria importante, opera avviata dall’Amministrazione che ci ha preceduti -ha sottolineato Occhiuto al momento del taglio del nastro. Per quanto ci riguarda daremo un ulteriore impulso, fermo restando che si tratta comunque di un ammodernamento che non si fermerà a questa zona ma che dovrà interessare ancora diversi collegamenti all’interno del nostro territorio. La viabilità è fra i punti del nostro programma amministrativo a cui daremo priorità”.
Qualche notizia tecnica: il tratto in questione rientra nell’ambito dei lavori in corso di esecuzione di adeguamento della strada di collegamento Cosenza– Sibari– I Lotto, tratto compreso tra lo svincolo A3 (uscita Tarsia) e la S.P. Diga di Tarsia aggiudicato all' A.T.I. Consorzio Stabile Olimpia – Lungarini SpA per un importo complessivo di 30milioni di euro.
Il progetto, nello specifico, prevede l’ammodernamento del tratto della S.P. 241 dallo svincolo Autostradale di Tarsia alla S.P. denominata ‘Diga di Tarsia’ fino alla Diga per complessivi 9 km circa. I tecnici della Provincia hanno preso come riferimento per la progettazione il mantenimento, per quanto possibile, del tracciato esistente adeguandolo alle vigenti normative di sicurezza stradale. Tale riferimento si è ritenuto indispensabile a perseguire due obiettivi principali, innanzitutto realizzare un tracciato moderno, funzionale e sicuro, adeguato al notevole volume di traffico che lo percorre, risolvendo in maniera definitiva i punti critici in termini di sicurezza del tracciato attuale che hanno causato un elevato numero di incidenti. In secondo luogo, eseguire interventi che interferiscano in maniera non sostanziale con l'area naturalistica del lago di Tarsia. I circa 6 metri di larghezza della carreggiata attuale saranno portati a 9.50 metri. La strada in progetto è classificata di ‘Tipo C2’, strada extraurbana secondaria con velocità di progetto compresa tra 60 e 100 km/h. La sezione tipo è costituita da una unica carreggiata con due corsie da 3,5 metri e banchine da 1,25 metri per una larghezza complessiva pari a 9,50 metri.
Il tracciato in progetto, per come già detto, mantiene inalterato in buona parte quello esistente. Per questi tratti sono previsti interventi di adeguamento geometrico-funzionale senza alterazioni sostanziali delle relazioni visuali e morfologiche dei territori attraversati e quindi delle caratteristiche di pregio del paesaggio e delle valenze di interesse naturalistico. I motivi e gli obiettivi che hanno spinto la Provincia a realizzare questa infrastruttura sono dunque il miglioramento sensibile dei parametri che governano la sicurezza stradale oltre che il collegamento rapido e sicuro tra importanti centri della Provincia di Cosenza. E ancora: la riduzione dei tempi di percorrenza e quindi la valida alternativa di collegamento tra il comprensorio Corigliano-Rossano e l’Autostrada A3 SA-RC, la capacità di sostenere con livelli di servizio adeguati i consistenti volumi di traffico attuali e previsti, la riduzione consistente del numero degli incidenti, facilitare gli scambi commerciali tra le realtà economiche della Sibaritide e del comprensorio Corigliano-Rossano con quelle del comprensorio della destra Crati fino all'area urbana Cosenza-Rende-Montalto Castrolibero.
 

ultimo aggiornamento:
11/11/2014 10:23 da Giusy Cuceli
questo articolo é stato letto: 5602 volte

[Indietro]

©2008 Provincia di Cosenza - Piazza XV Marzo n.5 - 87100 Cosenza - (tel. 814.1) P.I.: 80003710789

Engineered by Echopress