Provincia di Cosenza - Portale- Home Page

Cosenza - La Provincia per voi

Vai al contenuto

Sei in: Home > Argomenti > Bilancio e Programmazione > vista documento

Approvato a larghissima maggioranza il Conto consuntivo 2013 della Provincia di Cosenza

INFO:

  • Provincia di Cosenza
    Piazza XV Marzo n.5
    87100 Cosenza
  • Centralino +39 0984 814.1
    Presidenza +39 0984 26800
  • info@provincia.cs.it

Consulta le sezioni dell'Ufficio Stampa

Contenuto Pricipale della Pagina

Argomenti

Bilancio e Programmazione - Cosenza, 08/04/2014

Approvato a larghissima maggioranza il Conto consuntivo 2013 della Provincia di Cosenza

Si è riunito presso la Sala delle Assemblee di Piazza XV Marzo, il Consiglio Provinciale di Cosenza presieduto da Orlandino Greco. Due i punti all'ordine del giorno: l'approvazione dei verbali delle sedute precedenti e il rendiconto di gestione dell'Esercizio Finanziario 2013. Il primo punto è stato approvato con la sola astensione del consigliere provinciale Gianluca Grisolia (Pdl). Il secondo è stato introdotto dall'assessore provinciale al Bilancio, Antonio Graziano. "Il risultato contabile d'amministrazione della gestione finanziaria 2013 -ha detto Graziano con evidente soddisfazione- presenta un avanzo di 10.176.998,63 euro di cui 9.359.281,40 euro sono fondi vincolati, mentre 817.717,23 euro sono fondi non vincolati. Anche il risultato contabile della gestione di competenza presenta un avanzo di 7.618.605,35 euro di cui 7.359.282,12 euro sono fondi vincolati e 259.323,23 euro fondi non vincolati. Positivo è il risultato economico che ammonta a 107.350,11. Il Patrimonio immobiliare si è raddoppiato, passando da una consistenza iniziale di 252 milioni di euro a 496 milioni di euro e il Patto di Stabilità, nonostante un saldo più stringente rispetto agli anni precedenti, è stato rispettato, pur essendo stati garantiti sino all'ultimo giorno dell'anno i pagamenti alle imprese e ai fornitori. Gli indicatori economici-finanziari sono tutti positivi e il parametro della velocità della spesa si è attestato al 77,28% sull'impegnato. Nel 2013 sia per la parte corrente che per la parte investimenti sono stati effettuati complessivamente pagamenti per circa 152 milioni di euro". Alla relazione dell'assessore al Bilancio sono seguiti gli interventi dei consiglieri provinciali Pietro Lopez (PSI), Gianluca Grisolia (Popolo delle Libertà) e Michele Ambroggio, (PD). Il dibattito si è concluso con l'intervento del presidente della Provincia Mario Oliverio che, dopo aver chiarito che il Decreto Del Rio non ha affatto soppresso le Province, ma solo gli organi di elezione diretta delle stesse, ha precisato che quelli della Provincia di Cosenza scadranno il 22 giugno prossimo. "Quella di oggi, quindi -ha sottolineato Oliverio- non è l'ultima seduta del Consiglio Provinciale, poichè esso dovrà tornare a riunirsi e discutere sia del Bilancio di previsione sia del rendiconto politico-istituzionale che presenteremo anche ai territori e alle popolazioni amministrate, affinchè i cittadini leggano, conoscano e valutino quello che abbiamo realizzato in questi anni. Su di noi, infine, graverà anche il lavoro di riorganizzazione della nuova Provincia. Il sottoscritto, infatti, dovrà convocare entro il 30 settembre i consigli comunali dell'intera provincia per eleggere entro due mesi il nuovo consiglio provinciale. Poi, entro il mese di dicembre, dovrà essere scritto il nuovo Statuto ed eletto il nuovo presidente dell'ente". Fatte queste doverose precisazioni, il presidente Oliverio si è soffermato sul rendiconto di gestione dell'Esercizio Finanziario 2013. "Il quadro che emerge –ha detto il presidente della Provincia- è quello di un ente sano, in ottima salute. Malgrado le difficoltà incontrate (tagli per 40 milioni di euro e blocco degli investimenti per effetto della legge Monti) abbiamo un consistente avanzo di amministrazione. Chiudiamo senza nessuna incertezza. Di ciò ringrazio i revisori dei conti che hanno svolto con grande rigore la loro funzione. Li ringrazio pubblicamente e ufficialmente, insieme al dott. Molinari per il lavoro che ha portato avanti in questi anni. Ringrazio, infine, tutta la struttura che con lui ha lavorato e con cui abbiamo avuto sempre un rapporto proficuo, di rispetto e di fiducia reciproca". "Il nostro segreto –ha proseguito Oliverio- è quello di essere stati guidati da una bussola istituzionale e amministrativa che ci ha imposto in questi anni di amministrare senza mai fare ricorso a buchi e senza ricorrere ad espedienti tecnico-contabili. Governare per noi ha sempre significato e significa utilizzare al meglio le risorse che si hanno a disposizione. A tal proposito ringrazio anche tutti gli assessori che si sono fatti guidare da questa bussola, senza mai sbandare o deviare da questo percorso.Quando chiuderemo questa esperienza, l'ultimo giorno utile di questa esperienza approveremo un atto amministrativo in cui dichiareremo che nulla è dovuto a nessuno e che tutto è stato fatto come doveva essere fatto". "Quando si amministra con onestà, spirito di servizio e senza scheletri nell'armadio –ha concluso Oliverio- bisogna esserne orgogliosi e fieri. La forza della rappresentanza sta in un atteggiamento etico e morale che, quando occorre, deve portare alla difesa ad oltranza della rappresentanza, perché difendere la rappresentanza significa difendere la democrazia". Dopo gli interventi dei consiglieri provinciali Rapani e Grisolia, la proposta è stata messa ai voti ed approvata a larghissima maggioranza con due voti contrari (Lo Gullo e Grisolia) e due astenuti (Rapani e Clausi). Il Consiglio sarà riconvocato in data da stabilirsi.

ultimo aggiornamento:
16/04/2014 13:34 da Francesco Dinapoli
questo articolo é stato letto: 6876 volte

[Indietro]

©2008 Provincia di Cosenza - Piazza XV Marzo n.5 - 87100 Cosenza - (tel. 814.1) P.I.: 80003710789

Engineered by Echopress