Provincia di Cosenza - Portale- Disciplina rifiuti,scarico acque,emissioni atmosferiche e sonore

Cosenza - La Provincia per voi

Vai al contenuto

ATTIVITÁ DI RECUPERO DEI RIFIUTI IN PROCEDURA SEMPLIFICATA

INFO:

  • Provincia di Cosenza
    Piazza XV Marzo n.5
    87100 Cosenza
  • Centralino +39 0984 814.1
    Presidenza +39 0984 26800
  • info@provincia.cs.it

Consulta le sezioni dell'Ufficio Stampa

Contenuto Pricipale della Pagina

Ambiente e demanio

Ambiente - Cosenza, 15/04/2013 10:09

ATTIVITÁ DI RECUPERO DEI RIFIUTI IN PROCEDURA SEMPLIFICATA

on-line tutta la modulistica adottata dal Settore Ambiente.

Modalità di presentazione delle domande

Le istanze presentate dai gestori degli impianti di piccole e medie imprese, di cui all’art. 2 del decreto del 18 Aprile 2005 del Ministro delle attività produttive, rivolte ad ottenere l’A.U.A. (Autorizzazione Unica Ambientale) comprendente il rilascio, la formazione, il rinnovo o l’aggiornamento di almeno uno dei seguenti titoli abitativi indicati nell’art. 3 del D.P.R. 59/2013:

1. Autorizzazione allo scarico;
2. Autorizzazione alle emissioni in atmosfera in procedura ordinaria;
3. Autorizzazione alle emissioni in atmosfera in Via Generale;
4. Comunicazioni per l'esercizio in procedura semplificata di operazioni di autosmaltimento di rifiuti non pericolosi e/o di recupero di rifiuti, pericolosi e non pericolosi.

devono essere inoltrate, ai sensi dell'art. 4 del succitato D.P.R., a questo Settore esclusivamente tramite il SUAP del Comune in cui ha sede lo stabilimento, utilizzando la modulistica scaricabile dal link in alto a destra. I soggetti diversi dalle piccole e medie imprese di cui sopra devono continuare a presentare le istanze direttamente a questo Settore.


Riferimenti Normativi

Il D.Lgs. 3 Aprile 2006 n. 152 e ss. mm. ed ii., alla parte quarta capo V, stabilisce le procedure e le prescrizioni da osservare per l’esercizio delle operazione di recupero dei rifiuti non pericolosi da effettuare in “procedura semplificata”.
Le attività di recupero sono ammesse alle procedure semplificate purché vengano effettuate nel rispetto degli artt. 214-216 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm. ed int. nonchè delle norme tecniche di cui al D.M. 5/02/1998, modificato ed integrato dal D.M. 186/2006.

Le procedure semplificate non si applicano alle operazioni di recupero dei rifiuti urbani, ad eccezione delle seguenti attività:

  • riciclaggio e recupero di materia prima secondaria e produzione di compost di qualità da rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata;

  • trattamento dei rifiuti urbani finalizzato ad ottenere combustibile da rifiuto nel rispetto delle norme tecniche di cui al comma 1 dell’art. 216 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii.

Le comunicazioni di inizio attività presentate a firma del legale rappresentante da Ditte che non rientrano nelle piccole e medie imprese di cui all’art. 2 del decreto del 18 Aprile 2005 del Ministro delle attività produttive,dovranno essere indirizzate direttamente alla Provincia di Cosenza - Settore Ambiente.

Al fine di semplificare gli adempimenti di carattere amministrativo da produrre, questo Servizio ha predisposto:

  • Modello D: schema comunicazione di inizio attività; 

  • Modello RT: schema contenente le indicazioni necessarie per la redazione della Relazione Tecnica;

  • Modello AM_R: autocertificazione di possesso dei requisiti soggettivi;

  • Modello AM: dichiarazione sostitutiva del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A.;

  • Modello AC: Dichiarazione sostitutiva di certificazione inerente la conformità edilizia dell'opera.   

I succitati file, scaricabili dal link in alto a destra, sono stati aggiornati tenendo conto delle modifiche e delle integrazioni introdotte dall'art. 15 della L.183/2011 al D.P.R. 445/2000 e dal D.Lgs. 218 del 15/11/2012 al D.Lgs. 159 del 06/09/2011.

 INFORMAZIONI UTILI

L’esercizio delle operazioni di recupero dei rifiuti può essere intrapreso decorsi 90 giorni dalla data di ricezione formale della domanda di inizio attività al SUAP del Comune in cui è ubicato lo stabilimento ovvero alla Provincia, a condizione che sia stata inoltrata la documentazione di cui sopra e siano rispettate le norme tecniche e le prescrizioni specifiche di cui al DM 186/2006 ed agli artt. 214-216 del D.Lgs. 152/2006 e ss. mm.ed ii.

Se le operazioni di recupero riguardano rifiuti elettrici ed elettronici, veicoli fuori uso ed impianti di coincenerimento, l'avvio dell’attività è subordinato ad una visita preventiva all’impianto da parte di funzionari della Provincia e/o dell’ArpaCal da effettuarsi entro sessanta giorni dalla data di presentazione della comunicazione di inizio attività ovvero dalla data di acquisizione al SUAP, ovvero aSettore Ambiente della Provincia di Cosenza della eventuale documentazione integrativa richiesta. 

[iscrizione nel registro provinciale delle imprese]
La Provincia iscrive in un apposito registro le imprese che effettuano la comunicazione di inizio di attività dopo aver verificato d’ufficio la sussistenza dei presupposti e dei requisiti richiesti dalla normativa vigente, inoltrando l'atto di iscrizione, fatti salvi i casi di cui all'art. 3 comma 3 del DPR 59/2013, al SUAP affinchè lo rilasci alla Ditta. L'atto di iscrizione viene invece rilasciato direttamente dalla Provincia al gestore/titolare nel caso di imprese che non rientrano tra quelle di cui all’art. 2 del decreto del 18 Aprile 2005 del Ministro delle attività produttive.

[diritti di iscrizione]
Per la tenuta del Registro provinciale delle imprese che svolgono operazioni di recupero in procedura semplificata e per l’effettuazione dei controlli periodici, i titolari delle ditte devono allegare alla comunicazione di inizio attività un attestato di versamento da effettuare su c/c p. n. 10555894 intestato alla Provincia di Cosenza – Servizio Tesoreria - a titolo di diritto di iscrizione, il cui importo deve essere calcolato ai sensi del D.M. 350/98 in base al quantitativo dei rifiuti da recuperare.
Tale versamento deve essere ripetuto entro il 30 aprile di ogni anno ed il relativo attestato trasmesso alla Provincia di Cosenza – Settore Ambiente e Demanio idrico.

[garanzia finanziaria]
Le imprese iscritte nel Registro Provinciale devono presentare al Settore Ambiente della Provincia di Cosenza entro 30 giorni dall’inizio dell’ attività apposita garanzia finanziaria da prestare secondo i criteri, le modalità e gli importi definiti dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 427 del 23/06/2008 individuando quale Ente beneficiario la Provincia di Cosenza. 

[rinnovo della comunicazione]
Nel caso in cui la Ditta scelga, ai sensi del comma 3 dell'art. 3 del DPR 59/2013 di non avvalersi dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) il rinnovo della comunicazione di inizio attività deve essere inoltrato alla Provincia, tramite SUAP, ogni cinque anni e, comunque, in caso di modifica sostanziale delle operazioni di recupero. 

Nei casi in cui la Ditta opti invece per ottenere l'AUA, essendo quest'ultima valida per un periodo di quindici anni, il succitato rinnovo deve essere inoltrato alla Provincia, tramite SUAP, sei mesi prima della data di scandeza  ai sensi dell'art. 5, comma 1 del DPR 59/2013.

[divieto di inizio ovvero di prosecuzione attività]
La Provincia, qualora accerti il mancato rispetto delle normativa vigente, dispone con provvedimento motivato il divieto di inizio ovvero di prosecuzione dell'attività, salvo che l'interessato non provveda a conformarla, unitamente ai suoi effetti, alla normativa vigente entro il termine stabilito dall'Ente. 

[controlli]
La Provincia dispone gli opportuni controlli periodici avvalendosi anche dell’ARPACal per verificare che l’attività venga svolta nel rispetto della normativa vigente e delle prescrizioni stabilite dell’Ente nell’atto di iscrizione nel Registro Provinciale delle Imprese che svolgono attività di recupero dei rifiuti.


 Imposta da bollo

Dal 26 giugno 2013, l'importo della marca da bollo da apporre alle istanze ed ai provvedimenti ambientali di competenza di questo Settore (scarichi, rifiuti e atmosfera) è di euro 16.00 €. 

Vedi anche quanto riportato nel link qui di seguito: http://www.provincia.cs.it/portale/portaltemplates/view/view.cfm?5601


RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Dott. Piero Minutolo
pminutolo@provincia.cs.it

Per ulteriori informazioni:
Ing. Pietro Reale
Tel. 0984.814714 - Email: preale@provincia.cs.it

Ing. Rossana Martire
Tel. 0984.814723 - Email: rmartire@provincia.cs.it 
 

Settore Ambiente e Demanio Idrico
ultimo aggiornamento:
16/09/2013 11:01 da Paolo Caruso
questo articolo é stato letto: 5945 volte

[Indietro]

©2008 Provincia di Cosenza - Piazza XV Marzo n.5 - 87100 Cosenza - (tel. 814.1) P.I.: 80003710789

Engineered by Echopress