Scuola e Cultura - Cosenza, 24/10/2017

La Provincia di Cosenza sempre più vicina alle scuole

Iacucci: «Impegni concreti e tempi certi per gli Istituti di Corigliano e Trebisacce»

Nonostante le difficoltà oggettive e le capacità finanziarie non elevate, la Provincia di Cosenza tiene alta l’attenzione sulle scuole del territorio. Il Presidente Franco Iacucci ha assicurato alle dirigenti, ai sindaci e soprattutto ai tanti studenti che le scuole di Corigliano e Trebisacce torneranno ad essere belle, sicure e confortevoli.

«Entro le vacanze di Natale, quindi alla ripresa delle attività scolastiche, ad esempio, i duecento studenti del Liceo Classico di Corigliano potranno seguire le lezioni in 15 nuove aule, 7 laboratori, un nuovo auditorium, una biblioteca e diversi uffici. Il nuovo plesso è pressoché terminato, nei lavori. Una scuola ex novo che sarà all’avanguardia. Motivo per cui già da stamane le legittime proteste e gli scioperi sono stati sbloccati. Stesso discorso con gli studenti del Tecnico per Geometri, dove sono stati annunciati altri 120 mila euro per la palestra scolastica e per quelli dell’IPSIA di Corigliano e del Nautico. Nuovi impianti, nuove palestre, ampliamenti delle aule e attenzione massima verso questo settore fondamentale per la crescita di tutto un territorio Ringrazio gli studenti, i loro rappresentanti che hanno ascoltato e accolto le nostre proposte. L’approccio è quello giusto, corretto. La nostra disponibilità e l’impegno verso le scuole, tutte le scuole, non verranno mai meno», ha avuto modo di dire Iacucci.

Il Presidente ha cambiato metodo, parlato con gli studenti e rassicurato i dirigenti sulla programmazione in itinere, sul supporto e sull’ausilio che la Provincia di Cosenza porta avanti da tempo. Insieme al Dirigente Claudio Carravetta ha poi avuto luogo un incontro anche a Trebisacce, con il Liceo Classico e Scientifico (anche in questo caso accomunati sotto un solo plesso) e con l’Istituto Professionale: mobilità e collegamenti con i trasporti locali, manutenzione dell’esistente e valutazioni su lavori eventualmente da eseguire, crescita culturale degli istituti e dei ragazzi.

«Il nostro compito è quello di stare vicini ai rappresentanti del popolo ed ai cittadini. La Provincia punta molto sugli istituti scolastici, con un metodo nuovo che è quello dell’ascolto e della condivisione, prima ancora che dell’intervento. In questi casi specifici tempi certi e già programmati, con competenze e professionalità impegnate sul campo», le parole d’ordine di Franco Iacucci.

Tutti gli studenti, infine, hanno ringraziato il Presidente, entusiasti della partecipazione e del loro coinvolgimento. «Per la prima volta siamo stati ascoltati e abbiamo avuto modo di interloquire direttamente con il Presidente», hanno rimarcato, in coro.