Affari Istituzionali - Cosenza, 25/01/2017

Rappresentanti del candidato a Presidente e di lista al Consiglio Provinciale

Modalità di nomina, poteri e facoltà

Il delegato effettivo, ovvero in caso di impedimento quello supplente, indicato nella dichiarazione di presentazione della candidatura a Presidente o della lista di candidati a Consigliere, può designare un rappresentante (effettivo e supplente) del candidato o della lista presso ciascun seggio/sottosezione costituito (n. 1 Seggio Principale e n. 3 Sottosezioni).
Le designazioni, autenticate ai sensi dell’art. 14 della Legge n. 53/90, devono pervenire all’Ufficio Elettorale entro le ore 15.00 del giorno lavorativo precedente la votazione (sabato 28 gennaio 2017) oppure direttamente al seggio/sottosezione prima dell’inizio delle operazioni di voto (domenica 29 gennaio 2017 ore 8.00).
I rappresentanti del candidato o di lista devono essere muniti di documento di riconoscimento in corso di validità e, se non elettori nella specifica consultazione, di tessera elettorale attestante il possesso dell’elettorato attivo per la Camera dei Deputati.

Poteri e facoltà
I rappresentanti del candidato e di lista:
a) hanno diritto di assistere a tutte le operazioni dell’Ufficio elettorale, sedendo al tavolo dell’Ufficio stesso o in prossimità;
b) possono fare inserire succintamente nel verbale eventuali dichiarazioni;
c) possono apporre la loro firma: sulle strisce di chiusura dell’urna contenente le schede votate; nel verbale del seggio e sui plichi contenenti gli atti della votazione e dello scrutinio; sulle strisce adesive apposte alle finestre e alla porta di ingresso alla sala della votazione.
I rappresentanti del candidato e di lista, per l’esercizio delle loro funzioni, sono autorizzati a portare un bracciale o un altro distintivo con riprodotto il contrassegno della lista da loro rappresentata.
I rappresentanti del candidato e di lista, al pari dei componenti dei seggi, sono tenuti ad osservare limiti e divieti al trattamento di dati personali, anche di natura sensibile, nel rispetto del diritto alla riservatezza e del principio costituzionale della libertà e segretezza del voto. In particolare, non possono compilare elenchi di persone che si siano astenute dal partecipare alla votazione o, al contrario, che abbiano votato.
I Presidenti di seggio devono consentire ai rappresentanti del candidato e di lista di adempiere al loro incarico compiutamente e nella più ampia libertà, compatibilmente con l’esigenza di assicurare il regolare svolgimento delle operazioni elettorali.
E’ consentito agli stessi di trattenersi all’esterno della sala in cui ha sede l’ufficio elettorale di sezione durante il tempo in cui questa rimane chiusa.
Il rappresentante del candidato (effettivo o in caso di suo impedimento il supplente) può assistere allo scrutinio del candidato a Presidente e non anche a quello delle liste.
Il rappresentante di lista (effettivo o in caso di suo impedimento il supplente) può assistere allo scrutinio delle liste e non anche a quello del candidato a Presidente.