Provincia di Cosenza - Portale- Patrimonio Faunistico

Cosenza - La Provincia per voi

Vai al contenuto

Compiti istituzionali

Il Settore Patrimonio Faunistico, Caccia e Pesca grazie al costante rapporto con la Polizia Provinciale mantiene un’adeguata attività di controllo. Il personale del Corpo, nello svolgimento delle funzioni di polizia ambientale, ittico-venatoria, è investito di molteplici attribuzioni, tra cui la proficua e costante collaborazione con le associazioni di volontariato operanti in campo ittico – venatorio e ambientale. Ciò ha contribuito a valorizzare la prossimità del rapporto tra Cittadino e Pubblica Amministrazione anche per quanto riguarda gli aspetti della vigilanza e del controllo preventivo oltre che della sicurezza, nell’ottica di una sempre maggiore presenza sul territorio e nel convincimento che la principale vocazione delle polizie locali sia quella di svolgere il proprio ruolo a stretto contatto con il territorio e con le persone.
Il settore si occupa inoltre di conservazione della fauna selvatica e di salvaguardia dell’ambiente, attraverso una serie di attività di monitoraggio e studio. Tutto ciò è reso possibile grazie alla fattiva collaborazione e professionalità del centro recupero animali selvatici di Rende che con le dovute cure riesce a guarire i tanti selvatici ricoverati.

Caccia

Le competenze del Servizio Caccia e Pesca, che fa parte del Settore Agricoltura, derivano dalla legge quadro sulla caccia n. 157 dell'11/02/1992, dalla conseguente legge regionale n. 9 del 17/05/1996 e dai regolamenti attuativi di quest'ultima norma. Con la costituzione e l'insediamento dei Comitati di gestione degli Ambiti Territoriali di Caccia, il Servizio non svolge più alcune funzioni di carattere operativo e gestionale.
Il Servizio ha competenze amministrative legate alla gestione e protezione della fauna selvatica, alla costituzione di Zone Addestramento Cani, di Appostamenti Fissi di Caccia, al rilascio delle nomine di guardie giurate volontarie in materia ittico/venatoria nonchè al contenzioso in materia di pesca sportiva. Vigila sull'attività dei Comitati di Gestione dei tre Ambiti Territoriali di Caccia e, di conseguenza, provvede alla ripartizione delle risorse finanziarie stanziate dalla Regione, rilascia autorizzazioni alla detenzione di fauna selvatica sia oggetto di caccia che non oggetto di caccia.
Altra competenza è quella relativa alla distribuzione dei tesserini venatori regionali. Le norme di riferimento principali che regolano le funzione del servizio sono: Legge quadro sulla caccia n. 157 dell'11/02/1992 e la Legge regionale n. 9 del 17/05/1996 e regolamenti attuativi.

 

Pesca

Parimenti a quanto concerne la Caccia, il Servizio ha competenza sulla pesca nelle acque interne per effetto del R.D 08/10/1931, N.1604 e dalla legge regionale n. 29 del 26/11/2001.
Il servizio esercita le funzioni amministrative in materia di pesca, di salvaguardia e di incremento delle specie ittiche nelle acque interne, nonchè, per l'esercizio della pesca e di ogni attività ad essa connessa, al fine di garantire un razionale sfruttamento delle risorse ed evitare il depauperamento del patrimonio ittico.
Tra le competenze spicca la cura delle istruttorie ed il relativo rilascio delle licenze di pesca, nonchè il rilascio delle autorizzazioni ad effettuare gare di pesca. Il rilascio delle licenze avviene in tutto il periodo dell'anno, con un picco nel periodo di apertura della stagione di pesca. Mediamente, ogni anno, si rilasciano 900 nuove licenze.
Gli interventi di ricostituzione del patrimonio ittico, consistenti per lo più, in semine ittiche di specie indigene sono subordinati al trasferimento delle risorse economiche da parte della Regione Calabria.
La Provincia, con fondi propri di Bilancio, ha avviato una fase di recupero di una particolare specie ittica storicamente presente sul territorio ed ormai estinta per varie motivazioni.
 

[ Indietro ]

©2008 Provincia di Cosenza - Piazza XV Marzo n.5 - 87100 Cosenza - (tel. 814.1) P.I.: 80003710789

Engineered by Echopress